Amministrazioneaziendale.com

Legge Finanziaria


Legge Finanziaria

La legge finanziaria detta normalmente "finanziaria" è una legge di tipo ordinario che contiene secondo una prassi ormai standard le disposizioni per la formulazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato; oltretutto rappresenta il documento giuridico principale previsto dall'ordinamento Italiano per regolare la vita economica del Paese

Attraverso la legge finanziaria il Governo Italiano ha la facoltà di introdurre delle nuove norme in materia di spesa e di entrate, fissando il tetto massimo relativo all'indebitamento del paese.



La finanziaria deve, necessariamente, essere presentata dal Governo al Parlamento entro e non oltre il 30 settembre di ogni anno. Il tempo che ha il Parlamento per esaminarla ed emendarla scade il 31 dicembre. Una volta scaduti i termini ed in mancanza dell'approvazione del bilancio, l'art. 81 della Costituzione stabilisce che è possibile superare il limite del 31 dicembre per non più di quattro mesi, ma solo con un'apposita legge che concede l'esercizio provvisorio del bilancio contenendo le spese in riferimento alla finanziaria dell’anno precedente. Una volta approvata dal Parlamento, la legge finanziaria ha la funzione di regolare la vita economica del Paese del corso dell'anno successivo all'approvazione.

Per il lungo periodo gli obiettivi economici vengono invece definiti nel Documento di programmazione economica finanziaria abbreviabile in "DPEF" dal governo.

Da qualche anno a questa parte la legge finanziaria, viene anche definita legge di stabilità. Infatti, grazie ad alcuni di elementi di federalismo che regolano gli enti locali territoriali è previsto che l'attività finanziaria dello Statto sia coordinata con quella locale.

Nella finanziaria del 2008 è stato aggiunto il collegato sul welfare che contiene norme su lavoro e previdenza.


Nella legge finanziaria viene specificato:

-Il saldo netto da finanziare, cioè il disavanzo tra spese ed entrate

-Il saldo del ricorso al mercato, ovvero il deficit da coprire mediante prestiti

-L'importo dei fondi speciali di bilancio

-L'importo massimo per il rinnovamento dei contratti del pubblico impiego

-Gli stanziamenti per i rifinanziamenti di spese in conto capitale da leggi in vigore

-Le previsione di spesa a lungo termine