Amministrazioneaziendale.com

Contratti di affitto o locazione

Contratti di affitto o locazione

Prima di iniziare con la lettura di questo articolo, mi permetto di consigliarti di scaricare gratuitamente la mia guida "25 Idee per rendere vincente la tua impresa" che ho preparato per aiutarti a gestire al meglio la tua attività, da un punto di vista fiscale e gestionale.

Il contratto di locazione è un contratto con cui una parte si impegna a concedere a un’altra il godimento di un bene mobile o immobile per un certo tempo dietro il pagamento di un determinato compenso


Tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili (compresi quelli relativi a fondi rustici e quelli stipulati dai soggetti passivi IVA) devono essere obbligatoriamente registrati, qualunque sia l’ammontare del canone pattuito.

La registrazione va effettuata entro trenta giorni dalla data di stipula del contratto. Se la durata del contratto non supera i trenta giorni complessivi nell’anno, a prescindere dall’importo del canone, non si è obbligati alla registrazione del contratto.

Il contratto di locazione può essere registrato in due modi:

•modalità telematica (obbligatoria per i possessori di oltre 100 immobili e facoltativa per tutti gli altri contribuenti). La registrazione può essere fatta direttamente dal contribuente o incaricando un intermediario abilitato; la procedura consente il contestuale pagamento on line delle imposte e di eventuali interessi e sanzioni, con il vantaggio che le somme dovute sono calcolate direttamente dal software. Il sistema, peraltro, è del tutto sicuro in quanto i dati viaggiano criptati e sono leggibili solamente dall’Agenzia delle Entrate.

•modalità tradizionale (cartacea) recandosi presso l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate dopo avere effettuato il pagamento dell’imposta di registro presso uno sportello bancario o postale.




La casa in sintesi

Sulle case ed i beni immobili ci sono tantissime cose da dire, infatti la casa di proprietà è il primo dei desideri italiani. Otto italiani su dieci possiedono un immobile che solitamente è la casa di residenza, mettendo in grande minoranza chi decide invece di vivere in affitto.

L'acquisto di un'immobile è sempre la fase più delicata e complessa che inizia molto prima del sospirato "compromesso". Infatti l'acquisto della casa comincia con la fase di scelta e raccolta delle informazioni sull'immobile stesso, la ricerca del mutuo adatto alle proprie esigenze, e spesso oltre all'acquisto è necessario pensare alla ristrutturazione dello stesso, che pertanto fanno salire sostanzialmente il valore dell'investimento, usufruendo delle generose detrazioni fiscali in materia.

Per chi sceglie invece la soluzione dell'affitto, poi, ci sono nuove regole in vigore da pochi anni con i relativi vantaggi e svantaggi. Altro argomento di discussione è il cosiddetto "mondo condominiale" che conoscendolo più a fondo ci può aiutare a vivere più serenamente nella nostra casa.