Amministrazioneaziendale.com

La contabilità analitica e gestionale

La contabilità analitica e gestionale

Prima di iniziare con la lettura di questo articolo, mi permetto di consigliarti di scaricare gratuitamente la mia guida "25 Idee per rendere vincente la tua impresa" che ho preparato per aiutarti a gestire al meglio la tua attività, da un punto di vista fiscale e gestionale.

La contabilità analitica e gestionale consente di implementare il profilo economico del controllo di gestione, attraverso la misurazione, rilevamento, targeting e l'analisi dei costi e dei ricavi. La contabilità gestionale, nota anche come come contabilità industriale proprio perchè utilizzata solo nelle imprese industriali, riguarda l'analisi della gestione interna dei dati.

Fa parte del "sistema informativo direzionale", che è l'insieme dei processi delle tecniche e degli strumenti per raccogliere, rappresentare e analizzare i dati, al fine di sviluppare e sostenere le decisioni dell'esecutivo. Per tali decisioni è importante dare ad ogni prodotto i suoi costi e, a tal fine ci sono due metodi: direct costing e full costing. In full costing costi comuni possono essere suddivisi con il metodo su base unica aziendale, su base multipla e tramite activity based costing.


Inoltre, ai fini della Contabilità analitico gestionale, in sintesi, sono le seguenti:

1. consentire programmazione e controllo della gestione;
2. studiare costo comportamento;
3. costituire le informazioni di supporto necessarie per il processo decisionale quando si presentano problemi di scelta.

Categorizzare, classificare standardizzare costituiscono la base della contabilità. I numeri e le loro relazioni sono il contorno di tutta l'area di utilizzo. Su questa base, catalogaziondo analiticamente, operando la classificazione, la standardizzazione e la lettura delle relazioni tra i numeri la persona in azienda che si occupa anche di questo tipo di lavoro applica principi statistici per generare analisi utile a rispondere alle domande che un'organizzazione ha esigenza e volontà di domandarsi:

1. Quanti clienti abbiamo?
2. Quanto è il margine prodotto per ogni cliente?
3. Quanti pezzi vengono prodotti al giorno e all'ora?
4. Quante ore vendiamo ai nostri clienti?

E l'elenco può essere aumentato senza limiti, quante più domande vengono poste tanto più dettagliata, completa e utile sarà la contabilità analitica..

Questo tipo di analisi che comprende la contabilità di magazzino, la contabilità delle paghe e contributi, la contabilità per centro di costo, la contabilità per commessa è usata per descrivere la società come un sistema matematico complesso. In altri termini, significa descrivere come l'azienda nei dettagli e nelle sue interazioni numeriche: il modello matematico è la base per la descrizione dei fenomeni aziendali (aumentare, diminuire o la stabilità di una data variabile), per garantire che l'azienda analizzata corrisponda alla società reale.

Tutti i documenti che vengono generati e sono contabilizzati da una società, come documenti di trasporto, fatture attive, le fatture passive, gli estratti conto bancari, sono registrati nella contabilità generale e se si aggiungono le informazioni statistiche, considerando anche il tempo come una variabile statistica, grazie a tali documenti si ottengono le informazioni analitiche che permettono di generare le scritture di contabilità analitica. Così, a titolo di esempio, le fatture di un fornitore di beni comuni ai vari reparti di un'azienda, con le informazioni di contabilità dei industriale si è in grado di assegnare il costo di tali beni esattamente all'attività, al reparto, o all'ufficio che ha ordinato la spesa. La contabilità generale non è in grado di fornire queste informazioni in modo economicamente compatibile.

Le funzioni di controllo di gestione sono: supporto informativo scelte e decisioni di convenienza, strumenti di misura dell'efficienza aziendale, strumento di pianificazione e controllo di gestione, fonte di valori per fine anno le voci nella contabilità generale.