Amministrazioneaziendale.com

Le Spese Detraibili

Le spese detraibili dall'imposta

Prima di iniziare con la lettura di questo articolo, mi permetto di consigliarti di scaricare gratuitamente la mia guida "25 Idee per rendere vincente la tua impresa" che ho preparato per aiutarti a gestire al meglio la tua attività, da un punto di vista fiscale e gestionale.

Per detrazione, nell'economia fiscale odierna, viene intesa la sottrazione dalla stessa imposta a debito del contribuente delle somme spese, riducendo direttamente il totale dell'imposta da versare.


A differenza della deduzione fiscale che si sottrae alla base imponibile, la detrazione si sottrae direttamente dall’imposta lorda in maniera tale da determinare l’imposta netta effettivamente dovuta.

All' interno di questa pagina verranno indicate tutte le spese detraibili dall'imposta in modo schematico, in maniera tale da permettere al contribuente di capire quali e in che percentuale le proprie spese possono incidere sulla dichiarazione dei redditi UNICO e 730.





Spese che danno diritto alla detrazione del 19%

a) Spese sostenute dal contribuente nell’interesse proprio o dei familiari fiscalmente a carico:
spese sanitarie;
spese sanitarie per i disabili;
spese per l’acquisto e la riparazione di veicoli per disabili;
spese per l’acquisto di cani guida;
premi per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni derivanti da contratti stipulati o rinnovati sino al 31 dicembre 2000;
premi per assicurazioni sul rischio morte, invalidità permanente superiore al 5%, non autosufficienza nel compimento degli atti quotidiani, derivanti da contratti stipulati o rinnovati dal 1 gennaio 2001;
spese per l’istruzione secondaria e universitaria;
spese per attività sportive praticate da ragazzi;
spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede;
spese per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico

La detrazione spetta anche nelle seguenti particolari ipotesi:
per le spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale nell’interesse del contribuente o di altri familiari non autosufficienti.
per i contributi versati per il riscatto del corso di laurea del soggetto fiscalmente a carico, il quale non ha iniziato ancora l’attività lavorativa e non è iscritto ad alcuna forma obbligatoria di previdenza.
per le spese sostenute dai genitori per la frequenza di asili nido da parte dei figli.

b) Spese sostenute dal contribuente nel proprio interesse:
spese sanitarie sostenute dal contribuente affetto da patologie che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria pubblica;
interessi per mutui ipotecari per l’acquisto dell’abitazione principale;
interessi per mutui ipotecari per acquisto di altri immobili;
interessi per mutui contratti nel 1997 per recupero edilizio;
interessi per mutui ipotecari per la costruzione dell’abitazione principale;
interessi per prestiti o mutui agrari;
spese funebri;
spese per intermediazione immobiliare;
erogazioni liberali ai partiti politici;
erogazioni liberali alle ONLUS;
erogazioni liberali alle società ed associazioni sportive dilettantistiche;
erogazioni liberali alle società di mutuo soccorso;
erogazioni liberali a favore delle associazioni di promozione sociale;
erogazioni liberali a favore della società di cultura “La Biennale di Venezia”
spese relative a beni soggetti a regime vincolistico
erogazioni liberali per attività culturali ed artistiche
erogazioni liberali a favore di enti operanti nello spettacolo
erogazioni liberali a favore di fondazioni operanti nel settore musicale
spese veterinarie
spese sostenute per servizi di interpretariato dai soggetti riconosciuti sordi
erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado
spese per l’autoaggiornamento e la formazione sostenute dai docenti delle scuole di ogni ordine e grado
• altri oneri detraibili





Spese che danno diritto alla detrazione del 41% o del 36%:

Spese sostenute per la ristrutturazione di immobili;
spese per l’acquisto o l’assegnazione di immobili facenti parte di edifici ristrutturati
Spese sostenute per interventi di manutenzione o salvaguardia dei boschi



Spese che danno diritto alla detrazione del 20%:

spese per sostituzione di frigoriferi e congelatori;
spese per l’acquisto e l’installazione di motori ad elevata efficienza;
• spese per l’acquisto e l’installazione di variatori di velocità;
spese per l’acquisto di mobili, elettrodomestici, apparecchi televisivi e computer finalizzati all’arredo di immobili ristrutturati.





Spese che danno diritto alla detrazione del 55%:

spese per interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti;
spese per interventi sull’involucro degli edifici esistenti;
spese per l’installazione di pannelli solari;
spese per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.





Detrazioni per canoni di locazione:

detrazione per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale;
detrazione per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale locati con contratti in regime convenzionale;
detrazione per i giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni che stipulano un contratto di locazione per l’abitazione principale
detrazione per i lavoratori dipendenti che trasferiscono la propria residenza per motivi di lavoro.





Altre detrazioni:

• detrazione per le borse di studio assegnate dalle Regioni o dalle Province autonome;
• detrazione per le donazioni all’ente ospedaliero “Ospedali Galliera di Genova” ;
• detrazione per le spese di mantenimento dei cani guida;
spese per asili nido;