Amministrazioneaziendale.com

Acquisto buoni lavoro o voucher

Acquisto buoni lavoro o voucher

Prima di iniziare con la lettura di questo articolo, mi permetto di consigliarti di scaricare gratuitamente la mia guida "25 Idee per rendere vincente la tua impresa" che ho preparato per aiutarti a gestire al meglio la tua attività, da un punto di vista fiscale e gestionale.

L'acquisto dei voucher può essere effettuato tramite le procedure seguenti:

• la distribuzione di buoni lavoro cartacei presso gli uffici INPS
• L'acquisto telematico dei voucher
• l'acquisto da rivenditori autorizzati di monopoli
• l'acquisto presso le banche abilitate
• l'acquisto presso tutti gli Uffici Postali del paese

I buoni (voucher) cartacei sono distribuiti presso gli uffici INPS e possono essere ritirati dal committente, in tutto il paese, mostrando la ricevuta di pagamento dell'importo sul conto corrente postale 89778229 intestato a INPS DG LAVORO OCCASIONALE ACC.

Il committente, prima dell'inizio della prestazione lavorativa, è necessario che comunichi l'avviso di inizio attraverso i canali indicati nelle schede ai vari modi di acquisto, disponibili sul sito istituzionale www.inps.it.


I voucher cartacei distribuiti presso gli uffici INPS acquistati dal cliente, e non utilizzati sono rimborsabili presso gli uffici INPS, che emetterà a favore del datore di lavoro un bonifico ad una banca domiciliata per il loro valore e rilasciarà una ricevuta.

La modalità di acquisto tramite procedura telematica è accessibile dalla pagina 'accesso ai servizi " da www.inps.it, nella sezione Servizi On-Line/Per il cittadino / Lavoro occasionale accessorio / accesso ai servizi.

Nota bene: Per la prestazione occasionale accessorie realizzate nell'azienda famiglia di cui all'art. 70, comma 1, lettera g), del decreto legislativo n. N. 276/03 - per cui vengono utilizzati 'buoni a contribuzione ordinaria’ - è previsto solo l'utilizzo della procedura con voucher telematico .

L'acquisto di buoni presso il monopolio può essere effettuate dal cliente, presentando al tabaccaio abilitato la tessera sanitaria pooure il tesserino del codice fiscale rilasciato dall'Agenzia delle Entrate.

In questo caso, l'acquisto del voucher (indipendentemente dal loro numero) è subordinato al pagamento della tassa di 1 euro al rivenditore. E 'possibile acquistare in un'unica transazione fino a € 2.000 per un buon lavoro.

L'acquisto di buoni lavoro o voucher di lavoro presso le banche autorizzate può essere effettuato dal cliente, presentando il suo codice fiscale (tessera sanitaria o carta d'identità elettronica o fiscale rilasciata dall'Agenzia delle Entrate). Per acquistare voucher (indipendentemente dal loro numero) è dovuta una commissione di 1 euro da pagare allo sportello bancario al rilascio. E 'possibile acquistare in un'unica transazione fino a € 5.000 per un buon lavoro.

L'acquisto dei voucher presso l'ufficio postale può essere effettuato (in contanti o con Postamat) da parte del committente, presentando la tessera sanitaria per la lettura del codice fiscale o comunicare la partita IVA l'azienda. Per l'acquisto dei voucher è dovuta alla posta una commissione di € 2,50 + IVA per ogni singola transazione di acquisto di buoni lavoro, fino ad un massimo di 25 voucher (equivalente a un carnet). Il limite giornaliero di acquisto è € 5.000 lordi .