Amministrazioneaziendale.com

Le festività lavorate

Le festività lavorate

Prima di iniziare con la lettura di questo articolo, mi permetto di consigliarti di scaricare gratuitamente la mia guida "25 Idee per rendere vincente la tua impresa" che ho preparato per aiutarti a gestire al meglio la tua attività, da un punto di vista fiscale e gestionale.

In caso di prestazione dell'attivita' lavorativa durante la festivita', al lavoratore compete, oltre alle ore lavorate con la relativa maggiorazione, anche l'importo della festivita' (quindi 6 ore e 40 minuti oppure 8 ore). Come devono essere retribuite

Festivita' del Gruppo A):
con la retribuzione del mese (sempre a carico dell'azienda), anche quando il lavoratore si trovi assente per malattia, infortunio, gravidanza e puerperio, assenza facoltativa dopo il parto, congedo matrimoniale, ferie, permessi e assenze per giustificato motivo;

Festivita' del Gruppo B):
con la retribuzione del mese, sempre a carico dell'azienda, eccettuato la festa del patrono, che puo' essere integrabile dall'Inps in caso di assenza per malattia, infortunio, ecc., anche quando il lavoratore si trovi assente per malattia, infortunio, gravidanza e puerperio, assenza facoltativa dopo il parto, congedo matrimoniale, ferie, permessi e assenze per giustificato motivo.


In caso di sospensione per cassa integrazione vedi i rispettivi capitoli (ordinaria e straordinaria) della seconda parte dell'Abc.


Festività del Gruppo A: 25 Aprile (anniversario Liberazione), primo; maggio (festa del lavoro)

Festività del Gruppo B: Capodanno (primo; gennaio), Epifania (6 gennaio), Ognissanti (primo; novembre), Luned√¨ di Pasqua (mobile), Assunzione (15 agosto), Immacolata Concezione (8 dicembre), Natale (25 dicembre), S. Stefano (26 dicembre), Il patrono della localita' ove risiede l'unita' produttiva