Amministrazioneaziendale.com

Il lavoratore subordinato

Il lavoratore subordinato

Prima di iniziare con la lettura di questo articolo, mi permetto di consigliarti di scaricare gratuitamente la mia guida "25 Idee per rendere vincente la tua impresa" che ho preparato per aiutarti a gestire al meglio la tua attività, da un punto di vista fiscale e gestionale.

È prestatore di lavoro subordinato chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell'impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell'imprenditore.


Lavoratore dipendenteIl lavoratore subordinato è attualmente la figura posta al centro del Diritto del lavoro. La nozione di lavoro subordinato parte da un presupposto fondamentale ovvero quello dell'assoggettamento del lavoratore nei confronti del proprio datore di lavoro dando a quest'ultimo la possibilità di poter decidere e determinare tempi e modalità circa l'esecuzione dei lavori oggetto del contratto di lavoro tra i due stipulato.

Un secondo criterio perr identificare il lavoro subordinato è rappresentato dalla continuità della prestazione, e ancora il luogo di lavoro, l'obbligo di stabilire un determinato orario di lavoro più o meno flessibile ma comunque predeterminato alla stipula del contratto, una retribuzione e determinata, senza rischi particolari per il lavoratore.

Il vincolo della subordinazione ha pertanto luogo quando il prestatore mette a disposizione del datore di lavoro le proprie energie e competenze per la realizzazione di un bene o servizio all'interno dell'azienda del datore di lavoro.

Il lavoratore venderebbe pertanto al datore di lavoro le proprie psico-fisiche infatti, anche a livelli dirigenziali, il lavoro può essere svolto soltanto tramite i mezzi e le strutture di cui dispone il datore di lavoro, eccezion fatta per il rapporto di lavoro a domicilio.



Tipologie contrattuali di lavoro subordinato

Un mercato del lavoro in continua evoluzione con la rivoluzione informatica prima e l'avvento di Internet poi hanno provocato la nascita di nuove figure professionali e l'estinzione di altre, ormai ritenute inutili e superate.

A fronte di un panorama lavorativo che richiede una sempre maggiore capacita' di adattamento alle trasformazioni e alle innovazioni, anche le forme contrattuali si sono evolute. Anche se resiste ancora il cosiddetto "posto fisso", vanno affermandosi sempre piu' rapporti di lavoro che privilegiano la flessibilita' e l'autonomia del lavoratore: di seguito un elenco delle vartie tipologie contrattuali per capire meglio quanti e quali sono:

- L'apprendistato
- Il contratto di inserimento (ex formazione e lavoro)
- Tirocini estivi di orientamento
- Il contratto di lavoro a tempo indeterminato (o lavoro subordinato)
- Il contratto di lavoro a tempo determinato (CTD)
- Il lavoro a progetto (ex co.co.co)
- Il lavoro interinale
- Il part-time
- Il job sharing
- Prestazioni occasionali di tipo accessorio
- Il telelavoro
- Job on call
- Lo Staff leasing